Fra gli esami di routine che vengono di norma richiesti ci sono esami che indicano l’assetto coagulativo della persona.

Gli esami della coagulazione servono a valutare se il processo di formazione del coagulo è idoneo all’arresto di eventuali sanguinamenti o se è eccedente e rischia di formare trombi ed emboli.

Ecco in allegato un piccolo vademecum con l'elencazione degli esami da eseguire, anche se, in ogni caso, è fondamentale seguire le indicazioni del proprio medico curante.